Seleziona una pagina

Palazzo Fizzarotti

Costruito in stile veneziano, il Palazzo Fizzarotti di Bari venne realizzato in due periodi; il piano terra ed il primo piano vennero edificati nella seconda metà del diciannovesimo secolo,mentre gli altri piani furono un’ aggiunta dell’inizio del ventesimo secolo su richiesta del banchiere locale Emanuele Fizzarotti. I lavori furono commissionati all’architetto Augusto Corradini e all’ ingegnere Ettore Bernich.

Il primo piano è decorato con una scena che rappresenta l’arrivo dei Veneziani a Bari nel 1002 per liberare la città dai saraceni e un’altra che raffigura il patrimonio di Federico II con Yolanda di Brienne; una seconda stanza è decorata con figure allegoriche che simboleggiano le varie attività economiche della Puglia mentre una terza è ornata con simboli esoterici e ebraici.

Su un leone di pietra si erge il simbolo di Piazza Mercantile, la colonna “della giustizia”, così definita per la funzione a cui, un tempo, era adibita: infatti al palo di pietra venivano legati e lasciati in preda alle sevizie del popolo i debitori fraudolenti. Inoltre nella piazza aveva anticamente sede il “Sedile”, antico luogo di riunione dei nobili baresi.